Visioni di scintille

giugno 25, 2019

Quarant’anni fa quest’estate, io e mia moglie, con il nostro neonato di otto mesi, traslocavamo nella casa affianco alla nostra lavanderia comprata di recente, vicino al centro di formazione di Heidebeek nella campagna olandese.

Cosa dovevamo fare con quest’edificio, non lo sapevamo ancora di sicuro all’epoca. Forse eravamo soltanto ingenui, ma secondo la nostra comprensione, facevamo un passo di fede, come Abraamo, non sapendo dove ci porterebbe.

Floyd McClung, che aveva comprato Heidebeek, un ex lebbrosario, quattro anni prima, per stabilirvi un centro di formazione di discepoli, si preparava a tornare a vivere ad Amsterdam per lasciarci in carica della ‘fattoria’. Sull’Arca, una casa galleggiante ormeggiata dietro alla Stazione Centrale d’Amsterdam, aveva prima diretto l’opera ‘Dilaram’, un ministero presso i giramondo e gli hippies.

Per me, la grande domanda era: Dio aveva ancora dei piani per Heidebeek dopo la partenza del pioniere? Era una domanda che feci direttamente a Dio in un piccolo viaggio in Germania: “Se hai ancora dei piani per Heidebeek dopo che Floyd e la sua squadra di collaboratori saranno andati ad Amsterdam, per favore, dammi una conferma diretta.”

La conferma arrivò molto velocemente. Al mio ritorno dalla Germania, Romkje mi parlò di una visita di due amiche intercessore più anziane dicendole che, mentre pregavano per noi e per Heidebeek, si erano ricordate di aver partecipato ad una riunione di preghiera quindici anni prima. Una donna aveva ricevuto una visione di una palla di fuoco atterrando al centro del paese, mandando scintille che iniziavano a fulminare verso tutto il territorio. Questo aveva a che fare con il futuro di Heidebeek, loro credevano.

Registrazioni

Tutto questo era ovviamente incoraggiante. Ma non era tutto. Il giorno dopo, avevamo organizzato una cena per varie coppie che hanno sostenuto Heidebeek negli anni pionieri. Uno di loro era un benzinaio locale e sua moglie, Mannus e Suze van Essen. Suze condivise un ricordo di una riunione di preghiera, della quale si era appena ricordata, di quindici anni prima. Quando iniziò a descrivere la visione che aveva visto – la stessa visione – potevamo appena crederlo! Due giorni di fila, la stessa storia da parte di due gruppi di persone senza relazione tra loro, quindici anni dopo quella riunione di preghiera, tutte e due raccontando la visione del futuro di Heidebeek! E tutto questa nella settimana dopo la mia domanda a Dio!

Sabato scorso, la nostra collega Corrie Oosterhuis organizzava una giornata di preghiera e di celebrazione per marcare il decimo anniversario del Giardino di Meditazione Tommaso da Kempis che lei e la sua squadra hanno sviluppato e curato nell’ettaro di bosco dietro alla lavanderia (chiamato Centrum ‘s Heerenhofsin dal 1989, la corte del Signore). Mentre celebravamo, realizzavamo che c’era, in realtà, anche un quarantesimo anniversario da celebrare.

Attraverso i video e le testimonianze d’ex Heidebeekers, ascoltavamo le storie degli inizi dei ministeri che si erano sparsi come scintille in tutto il territorio. Karen Lafferty e Belinda van de Loo parlavano via video del nuovo stile di lode per il quale il ‘s Heerenhof diventò noto, ed i ‘Concerten voor de Koning’ che abbiamo organizzato in tutte le capitali provinciali negli anni 1980. Abbiamo cantato alcune delle prime canzoni di ‘Muziek voor de Koning’ registrate su cassetta, disco in vinile e cd; il ‘Coro d’Heidebeek’(!) aveva diretto la lode nelle giornate nazionali della gioventù della radiodiffusione evangelica; avevamo anche diretto il primo programma televisivo olandese di stile ‘lode’.

Giornate di rapporto

Bart Doornweerd si ricordava del modo in cui il ministero di John Wimber l’ispirò ad iniziare i seminari di ‘ministero nella potenza dello Spirito Santo’, iniziando nel ‘s Heerenhof, ed assistiti da migliaia di persone nel corso degli anni. Tramite questi eventi, Bart ha raccolto letteralmente milioni di euro per il sostegno di addetti della YWAM in India.

Miranda Tollenaar condivideva i suoi ricordi d’adolescenza dei primi spettacoli di King’s Kids al ‘s Heerenhof, che portò ad una rete nazionale di ministeri simili, basati nelle chiese, di missione per bambini. Romkje si ricordava delle primissime riunioni organizzate nell’ex lavanderia, la giornata di rapporto delle prime missioni d’estate partendo da Heidebeek, nel 1979, con squadre condividendo storie dal Marocco, dalla Polonia, dall’Italia e dal Belgio – le prime di tante giornate di rapporto di missioni d’estate e di missioni di Scuole di formazione di discepoli per quattro decenni.

Fra gli oratori al ‘s Heerenhof, ci sono stati Derek Prince e Michael Harper, parlando nelle Conferenze di dirigenti e nei Predikanten Dagen (Giornate di ministeri), che prepararono la via per un flusso evangelico nelle Chiese protestanti nazionali tradizionali ancora attivo oggigiorno.

Lo spazio non mi permette di fare l’elenco di tutto quello che fu iniziato al Centrum ‘s Heerenhof e che accese il fuoco in altri luoghi. Certi dei primi gruppi Alpha e corsi di matrimonio in Olanda, provenienti dalla chiesa Holy Trinity Brompton di Londra, furono organizzati al ‘s Heerenhof. Una catena nazionale di librerie e di rete nazionale di scuole evangeliche avevano le loro radici in questa ex lavanderia.

Davvero, le scintille hanno fulminato!




Rispondi